Canvas blog

RiskBlog

Come creare un'azienda che i dipendenti AMANO ❤️

close
Scritto da William Zisa
il dicembre 17, 2019

Partiamo da un fatto singolare: Microsoft Teams avrebbe potuto non esistere.

 

A quanto riportano le voci, il fondatore di Microsoft Bill Gates e l'attuale CEO Satya Nadella si sono incontrati in una giornata invernale davanti ad un caffè per rispondere ad un'unica grande domanda: avrebbero dovuto avanzare o meno un'offerta di $8 miliardi per acquisire Slack, piattaforma leader delle moderne chat aziendali? 💸

Il risultato dell'incontro lo potete immaginare: porre il veto al grande acquisto. 👉 <<No, facciamo un nostro prodotto>>.

 

In quella fredda giornata Microsoft aveva appena deciso di sviluppare la propria applicazione, partendo con un gap devastante dalla prima-della-classe. Ci sono voluti anni, poi a Novembre 2016 Microsoft Teams è stata lanciata sul mercato 🔥

Teams vs Slack

 

Mercato conquistato in pochi minuti? Ma va, Slack ha continuato incontrastata il proprio dominio fino ad arrivare a valere più di 20 miliardi di dollari nel suo debutto nella borsa americana lo scorso 20 Giugno 2019.

Nei primi 3 anni (2016-2019) Teams ha avuto l'unico merito di cancellare dalla memoria di molti il terribile Skype for Business, e migliorare di continuo.

 

Una mentalità agile ha consentito a Microsoft di recuperare quel gap e, da pochi mesi, le sue funzionalità hanno raggiunto il livello del rivale 💬

 

Slack continua senza dubbio ad essere lo strumento di collaborazione più popolare sul mercato SaaS con oltre 12 milioni di utenti quotidiani attivi. Fondata nel 2009 è emersa subito come un disgregatore nel mercato delle comunicazioni d'ufficio, precedentemente dominato da strumenti vecchi come Skype e le e-mail (con Outlook, ovviamente 😉)

Una grande azienda come Microsoft però non la si può "derubare di clienti" molto facilmente, e per questo Slack si è goduto il dominio incontrastato per pochi anni 🏖️

 

Ecco per riassumere una generale panoramica sulle principali differenze e similitudini tra le due piattaforme:

  SLACK MICROSOFT TEAMS
Prezzo 💲
  • Free plan: per piccole realtà e singoli professionisti, 10.000 messaggi, 10 integrazioni e call 1:1
  • Standard: $6,67 al mese per utente
  • Plus: $12,50 al mese per utente
  • Free plan fino a 300 utenti con messaggi illimitati e integrazioni illimitate, possibilità di fare call in team e condividere lo schermo
  • Office 365 Essentials: $5 per utente al mese
  • Office 365 Premium: $12,5 per utente al mese
Sempre disponibile un free trial di 30 giorni
Numero di messaggi 💭 10K per il free plan e illimitati per i piani a pagamento Illimitati in tutti i piani
Audio e video call 🎧 Videochiamate 1:1 illimitate nel free plan

Conference call fino a 15 persone per i piani a pagamento
Videochiamate fino a 80 partecipanti per tutti i piani
Integrazioni 🤝 10 integrazioni free plan e illimitate per i piani a pagamento

800+ integrazioni in totale
Illimitate



180+ integrazioni in totale
File storage 🗃️
  • Free plan: 5GB per team
  • Standard: 10GB per user
  • Plus: 20GB per user
  • Free plan: 2GB per user e 10GB per team
  • Piani a pagamento: 1TB per organizzazione
Screen Sharing 🖥️
  • Non disponibile nel free plan
  • Disponibile nei piani a pagamento
Disponibile in tutti i piani
Interfaccia 😁 Personalizzabile in termini di temi e colori Limiti nella modifica dell'interfaccia in termini di temi e colori, ma canali completamente personalizzabili in termini di schede da visualizzare

 

Stabilire quale delle due app sia la migliore senza calarla nella propria realtà è impossibile. Se si ha bisogno di molte integrazioni e non ci si pone il problema di pagare di più 👉 Slack. Con un abbonamento a Office 365, però, si ha un'alternativa valida gratuitamente...sarebbe da folli non sfruttarla 😜

 

Come in tutte le scelte aziendali, in altre parole, ciò che fa la differenza sono gli OBIETTIVI 🎯

 

Cosa vogliamo ottenere e raggiungere grazie all'utilizzo di un software per la comunicazione in azienda? Come riportato 👉 QUI, nell'era del lavoro agile la comunicazione interna in azienda non può più essere gestita tramite e-mail interne, ma per scegliere il giusto strumento alternativo è fondamentale capire cosa vogliamo ottenere e come misurarlo 💡

RiskHub è il migliore aiuto in questo senso 😍

 

Prendere la scelta migliore su quale tool dobbiamo usare nella specifica organizzazione dipende da:

  • ciò che si vuole raggiungere → OBIETTIVI, misurati con gli OKR 
  • ciò che si vuole evitare → RISCHI, misurati con i KRI 💣

La "battaglia" tra Slack e Teams è solo all'inizio e noi saremo tutti spettatori interessati⚔️

 

Nell'attesa del verdetto, è importante per la tua azienda definire la propria strategia di comunicazione interna e testare così quale dei due strumenti è il più efficace nella tua organizzazione 👉 testarne l'efficacia strategica è gratis per 14 giorni!

 

Se invece vuoi iniziare con un consiglio da parte dei nostri consulenti strategici, fissa senza impegno una call o un incontro con William Zisa su Telegram 👉 http://t.me/williamzisa.

 

Per rimanere sempre aggiornato sui nuovi tool digitali e sulle strategie più innovative, abbiamo creato un canale Telegram dedicato, seguilo subito cliccando QUI 👈

Ti potrebbero interessare anche:

lavoro agile OKR

3 passi per avere un approccio strategico

La lotta tra approccio operativo e strategico è una sfida quotidiana...che spesso le aziende perdono ⚔️

lavoro agile digital transformation

Creare valore dalla contabilità: come riuscirci

Viviamo in un paradosso: in un Paese di commercialisti ed esperti contabili come il nostro, la contabilità gestionale è ...

lavoro agile OKR

5 consigli per motivare le persone sul lavoro

<>