Canvas blog

RiskBlog

Digital transformation - Risk management - Internal auditing

close

Cosa ti interessa di più?

Altro

Iscriviti per non perderti nessun articolo

Articoli più letti

GDPR e Modello 231: il confronto
Le procedure in Word? Utili solo ai certificatori (prima parte)
Come valutare il rischio 231
Come valutare il rischio GDPR
La 231 costa meno con il contratto di rete
Scritto da William Zisa
il febbraio 12, 2019

Nella normativa GDPR sulla protezione dei dati i concetti di valutazione del rischio compaiono 78 volte.

Settantotto volte.

Molti si sono chiesti se la conformità al GDPR sia un insieme di aspetti legali (informative, diritti dell'interessato, basi giuridiche) o sia una questione informatica (firewall, backup, log).

La risposta è la più semplice: è un insieme ragionato di questi e di altri aspetti.

Ecco cosa racchiude il famoso concetto di accountability.

Tradotto significa aver abbassato tutti i rischi relativi ai dati personali ad un livello accettabile.

E questi rischipossono essere di natura legale, di natura informatica o altra ancora. Sono centinaia.

Il segreto per riuscire ad affrontarli tutti? Essere organizzati nel valutarli.

Significa fare in modo che ogni rischio prenda posto all'interno di una sola cornice di valutazione su cui si basa l'intera struttura societaria di conformità al GDPR.

Una Società non può essere organizzata se non affronta i propri rischi in modo strutturato.

Una valutazione efficace del rischio GDPR deve:

  • rispettare la metodologia di valutazione del rischio riconosciuta dalle best practice internazionali
  • contenere l'identificazione di tutti i rischi rilevanti, la loro valutazione e le specifiche risposte che la Società ha attuato

Solo in questo modo, in caso di controlli o data breach, si potrà dimostrare di aver fatto tutto il possibile per tutelare le persone fisiche interessate, non ricevendo sanzioni.

Prima di oggi...

Centinaia di software si sono proposti per guidare le aziende verso la conformità al GDPR utilizzando vecchi metodi, documentali e formali. Ciò ha fatto perdere a quei consulenti centinaia di ore focalizzandosi sul metodo, piuttosto che sulla sostanza: quella di suggerire alla società i migliori accorgimenti per proteggere i dati personali trattati.

Molti altri consulenti hanno preferito usare sistemi semplicistici per valutare il rischio, coscienti di quanto impegno richieda creare un metodo valutativo efficace e aderente alla realtà.

Template Privacy GDPR

Oggi è arrivato il Template GDPR!

Il Template GDPR in RiskHub risolve tutto questo, garantendo una valutazione veloce ma accurata, aderente alla realtà che non si concentra solo su aspetti informatici ma su tutti i rischi legati alla normativa, compresi quelli legali:

  • 26 tipologie di dati personali definiscono la gravità dei rischi
  • 85 rischi iniziali da valutare con domande sulla Società
  • 165 controlli interni già collegati ai rischi in cinque diversi livelli di efficacia

Garantisce velocemente al consulente una panoramica dettagliata della conformità GDPR e mostra come colmare le mancanze presenti, con azioni reali.

Il miglior aiuto per tutti i Data Protection Officer.

Nella natura di RiskHub tutta la valutazione è trasparente e l'utente è sempre lasciato libero di rendere la valutazione ancora migliore: i rischi, i controlli e le loro relazioni potranno essere personalizzati al 100%.

Come aggiorno periodicamente la valutazione?

Potrai sempre creare nuovi rischi e controlli, seguendo la Società passo a passo. 

Nessuna paura neanche per gli aggiornamenti periodici: viene garantito il rilascio di un aggiornamento semestrale gratuito PER SEMPRE, così da valutare i nuovi rischi sui dati personali rimanendo al passo con le migliori pratiche.

Come riportare e spiegare i risultati alla Società?

Semplice con i Modelli documentali gratuiti e pronti all'uso, dove gli autori hanno inserito tutte le spiegazioni tecniche riguardo la valutazione effettuata:

 
Modello GDPR Word

 

Posso iniziare subito?

Per maggiori informazioni e provare RiskHub gratuitamente per 30 giorni clicca qui:

 PROVA GRATIS

 

Facci sapere cosa pensi di questo post.

Commenta l'articolo su LinkedIn 👍

Ti potrebbero interessare anche: